Segnalazioni bibliografiche

Guida pratica al counseling motivazionale. Manuale per i professionisti sociali e sanitari  

Monday, July 09, 2012
Chi lavora con le persone si trova spesso nella necessità di aiutarle a cambiare. Il counseling motivazionale è stato sviluppato proprio per tale scopo. Questo modello di intervento permette di aiutare la persona in difficoltà a superare l’ambivalenza che la frena nel realizzare i cambiamenti desiderati. 
In questo libro i principi, lo spirito e le tecniche del counseling motivazionale vengono spiegati in modo chiaro e ricco di esempi concreti. Per ogni argomento viene proposto un ampio numero di esercizi — di diverso grado di complessità — da svolgere singolarmente o in coppia e da applicare nella propria pratica professionale. 
Il manuale garantisce un valido aiuto per comprendere lo spirito di questo modello di intervento e per mettere alla prova le proprie abilità. Anche per chi conosce già il counseling motivazionale, il libro rappresenta un ottimo strumento per esercitare, approfondire e autovalutare le proprie capacità. 
Il volume si rivolge agli operatori sociali e sanitari, ma anche agli studenti di psicologia e di servizio sociale e, in generale, a tutti gli operatori che utilizzano il colloquio come strumento nella relazione d’aiuto in campo sanitario, assistenziale, educativo, legale e organizzativo.
 
AUTORE: David B. Rosengren, Ed. italiana a cura di Vitantonio Scagliusi, Maurizio Scaglia, Valter Spiller e Stefania Venuti
 
EDITORE: Erickson

Verso la nascita. Percorsi per una maternità consapevole  

Tuesday, June 19, 2012
Quando il test dice alla donna che un nuovo percorso sta per cominciare nella sua vita, un mix di emozioni e di domande, di timori e di attese la travolgono. Prendersi cura della maternità significa accompagnare la donna perché la viva con maggiore e migliore consapevolezza. Una buona accoglienza e una buona cura della maternità in un centro pubblico o privato mettono in gioco una varietà di figure professionali: ostetriche, assistenti sanitari, assistenti sociali, psicologi, sociologi, ginecologi, medici, educatori e infermieri professionali.
Verso la nascita. Percorsi per una maternità consapevole è un volume edito dalla meridiana nella collana premesse (pp. 176, Euro 20,00) ed è curato dall’assistente sanitaria Vilma Bastianini, dall’ostetrica Daniela Daniele e dalla psicologa e psicoterapeuta Maria Luisa Verlato. Le pagine del libro raccolgono le esperienze concrete e le emozioni degli operatori, offrono piste e strumenti di lavoro e confronto. L’obiettivo è unico: aiutare la donna a vivere con consapevolezza il suo diventare madre.
Aiutare a vivere una maternità consapevole significa anche accompagnare maternità difficili o maternità che si interrompono, ma anche maternità vissute da donne sole o approcciate in modo culturalmente diverso. Significa cioè attraversare i temi trasversali della relazione di aiuto, del setting in cui si lavora, con tempi e spazi spesso ridotti, delle risorse e delle fatiche nel lavoro di équipe, delle situazioni problematiche più frequenti e difficili da gestire, in cui entrano in gioco emozioni potenti dell'utente e dell'operatore, paure antiche e paure nuove.
 
AUTORE: Vilma Bastianini, Daniela Daniele e Maria Luisa Verlato (a cura di)
EDITORE: La Meridiana
 

Psichiatria mia bella. Alla ricerca delle cure che Basaglia sognava 

Tuesday, June 19, 2012

A più di trent’anni dalla rivoluzione della Legge 180, il libro ci lascia assaporare, con leggerezza e semplicità, un’esperienza innovativa di psichiatria di comunità che, partita da Trento, ha conquistato risalto a livello nazionale e internazionale. Si raccontano storie di «matti» affatto speciali, persone capaci non solo di ritrovare la voglia di vivere grazie alla loro forza di volontà e all’aiuto di familiari, amici, operatori ma anche di cooperare con un Servizio di salute mentale, quello trentino, creativamente organizzato secondo l’approccio emergente del fareassieme.
Il libro si rivolge quindi a tutti i lettori che vogliano conoscere l’altra faccia — colorata e sorridente — del mondo della salute mentale. In particolare le varie figure di operatori professionali sanitari e sociali, gli utenti e i familiari possono trovare spunti di vario genere — compresa una proposta di legge scritta collettivamente per ridare gambe e slancio alla mitica 180 — per comprendere come, grazie alle buone relazioni, tutti i «matti» possano avere un valore speciale e rappresentare una risorsa preziosa per rinnovare le istituzioni sociosanitarie e la società tutta.
 
AUTORE: Renzo De Stefani
EDITORE: Erickson
 

Il recovery in psichiatria. Organizzazione dei servizi e tecniche operative 

Sunday, June 10, 2012

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto, come possono i Servizi di salute mentale aiutare questo percorso virtuoso? Quali principi li devono guidare e cosa devono cambiare per essere davvero d'aiuto ai loro pazienti?
Gli autori, a partire da una contestualizzazione storica del concetto di recovery (elemento fondante per ridefinire nuovi approcci nel settore), ne chiariscono nel dettaglio caratteristiche e implicazioni,  indicando i principi fondamentali di una pratica recovery-oriented che possa offrire un'alternativa al classico modello clinico.
Destinato a assistenti sociali, medici psichiatri, educatori e altri operatori e responsabili della salute mentale, Il recovery in psichiatria vuole rappresentare un importante contributo a un rinnovamento positivo dell'assistenza, che punti a costruire e promuovere la resilienza di chi soffre di disturbi mentali: categoria che rappresenta oggi, per il nostro sistema di assistenza, la risorsa di maggior valore e tuttavia meno utilizzata.
 

AUTORE: Larry Davidson, Janis Tondora, Martha Staeheli Lawless, Maria J. O'Connell e Michael Rowe

EDITORE: Erickson

pp. 250 – € 22,00

Genitori efficaci. Educare figli responsabili 

Saturday, June 09, 2012
Un libro best seller, un classico tradotto in 18 lingue e venduto in 37 Paesi per offrire un aiuto concreto ai genitori nell’educazione dei propri figli: Genitori efficaci. Educare figli responsabili (edizioni la meridiana, collana partenze, pp. 196, Euro 18,00) di Thomas Gordon vuole proporre un metodo educativo con risposte concrete alle domande che i genitori si pongono di fronte ai propri figli.
Tutti incolpano i genitori dei problemi dei giovani e di quelli che i giovani sembrano causare alla società. Gli esperti, alla luce delle statistiche allarmanti sul numero sempre crescente di bambini e giovani che presentano disturbi emotivi gravi, entrano nel giro della droga o si suicidano, si lamentano: “è tutta colpa dei genitori”. E quando i bambini vanno male a scuola o diventano degli emarginati irrecuperabili, insegnanti e funzionari scolastici sentenziano che “la colpa è dei genitori”. Ma chi aiuta i genitori? Quanto impegno viene profuso nell’assisterli perché diventino più efficaci nell’educare i figli? E come un genitore può scoprire i suoi errori e conoscere le possibilità alternative?
Il volume di Thomas Gordon offre delle risposte nate sul campo dopo aver realizzato dei corsi volti a sviluppare e migliorare la sensibilità e le competenze necessarie per essere «Genitori Efficaci».

AUTORE: Thomas Gordon

EDITORE: La Meridiana

La relazione di coppia oggi - Rapporto Cisf 2011 sulla famiglia in Italia. Una sfida per la famiglia 

Thursday, May 03, 2012

Pierpaolo Donati (a cura di), ed. Erikson, pp. 315, € 29,00

Questo volume raccoglie il documento con cui il Cisf (Centro Internazionale Studi Famiglia) si impegna da oltre vent’anni a fornire una lettura dei problemi della famiglia italiana nell’ottica di un aspetto specifico.

In particolare, questo rapporto presenta e discute il tema del “fare coppia oggi in Italia”, che viene analizzato da un punto di vista demografico, sociologico, psico-sociale, psico-dinamico e giuridico. L'obiettivo è capire come le coppie italiane vivono le loro relazioni intime e gli scambi con il mondo esterno, quando siano soddisfatte del loro rapporto e quando invece non lo siano, anche alla luce del modo di intendere la famiglia e la presenza dei figli. Nell’evidenziare i motivi che rendono felice, o viceversa problematica, la vita quotidiana della coppia, emergono i fattori che provocano conflitti al suo interno, si comprende perché aumenti l’incapacità di stabilire legami significativi e duraturi, e che cosa possa aiutare i giovani e i meno giovani a vivere una relazione che sia una risorsa per la crescita personale e la creazione di beni comuni.

Il Rapporto famiglia del CISF affronta questi problemi in una prospettiva di analisi e di valutazione imparziale delle cose, attraverso una visione umanizzatrice delle relazioni familiari, per non ridurle ai soli aspetti puramente utilitaristici o emotivi.

Cos'è l'advocacy nella tutela minorile. Guida per educatori e assistenti sociali 

Thursday, May 03, 2012

di Jane Boylan e Jane Dalrymple, Edizione italiana a cura di Valentina Calcaterra, ed. Erikson, pp. 190, € 22,50

L’advocacy consiste nel rappresentare il punto di vista e i diritti dell’utente, sostenendolo nel partecipare alle decisioni che lo riguardano. Quando gli utenti in questione sono minorenni, in molti casi non vengono coinvolti per il desiderio di proteggerli, perché li si considera troppo fragili e non ancora in grado di esplicitare il proprio punto di vista.

Invece, sostenere il minore nell’esprimere ciò che sente è già un modo per aiutarlo, anche quando le sue opinioni sono in contrasto con quelle di chi è tenuto decidere per lui. Inoltre, comprendere il suo punto di vista è fondamentale per progettare interventi che siano davvero efficaci. Ma come garantire il diritto dei più piccoli a partecipare ai processi decisionali che li riguardano? Nonostante la sua importanza, in Italia l’advocacy viene poco praticata, e per nulla concettualizzata, per lo meno a livello di singole situazioni problematiche. In questo libro, due delle massime esperte internazionali in materia approfondiscono gli elementi fondamentali di quella che potrebbe divenire una funzione fortemente innovativa per gli operatori sociali e i servizi del nostro Paese.

Quando l’amore se ne va. La coppia tra disillusioni, accordi, compromessi e separazioni 

Thursday, May 03, 2012

di Donato Torelli e Ignazio Grattagliano, ed. La Meridiana

L’esperienza della mediazione pre-matrimoniale da parte di una persona qualificata, è da intendersi come aiuto per i futuri coniugi o conviventi ad affrontare la vita a due con meno incognite e maggiore serenità: questo il messaggio degli autori Donato Torelli e Ignazio Grattagliano, che in Quando l’amore se ne va. La coppia tra disillusioni, accordi, compromessi e separazioni (edizioni la meridiana, collana premesse, pp. 112, Euro 15,00) riportano la propria esperienza sul campo, frutto dell’osservazione di molteplici casi di “coppie disfunzionali”.

Il libro nasce da un questionario somministrato a un centinaio di persone sposate o conviventi di età compresa tra i 25 e 65 anni, con l’intento di conoscere quali fossero le cinque cose che non avevano mai fatto nella loro vita e che desideravano fare.

Quando l’amore se ne vaè un ritratto di «storie d’amore degradate per l’entropia», per la «fatica di stare insieme», lanciando però una proposta volta all’intervento di mediazione, che sia “ricostruttivo” dei legami precari, di cui gli autori descrivono le diverse tipologie.

Storie di matrimoni non riusciti, ma anche di bambini-vittime di coppie nemiche, di indifferenza affettiva da parte di genitori mossi più dall’intolleranza reciproca che dai bisogni dei figli. Donato Torelli e Ignazio Grattagliano spiegano come questa guerra tra genitori delle volte non risparmi neanche l’arma dei figli, e come però sia possibile, con l’aiuto di personale qualificato, porre una mediazione su tensioni, conflitti e malesseri quotidiani, ammettendo allo stesso tempo anche i lati positivi e addirittura felici della vita a due.

Pensavano fosse amore… Famiglie in frantumi 

Thursday, May 03, 2012

di Anna Laura Tocco, ed. La Meridiana

Storie che raccontano fragilità. Storie vere di famiglie, raccolte dall’avvocato ed esperta di diritto di famiglia Anna Laura Tocco e raccontate in questo piccolo libro: Pensavano fosse amore… Famiglie in frantumi (edizioni la meridiana, collana passaggi, pp. 80, Euro 12,00).

25 racconti brevi scritti dall’avvocato matrimonialista, ma non “da avvocato”. Una prosa asciutta, lirica, che tratteggia in maniera plastica la scena alla quale assiste nel suo studio o in tribunale o nei luoghi diversi dove incontra i suoi clienti. Gli ingredienti ci sono tutti: la coppia che pensava di amarsi, un matrimonio o una unione finita e la rabbia, le rivendicazioni, la solitudine, ma anche l’assurda impreparazione nel sapere ciò che significa separarsi. E anche avvocati, giudici, tribunali, genitori dell’uno e dell’altro, amici, consiglieri. E soprattutto i figli, vittime o ostaggi di una coppia che li ha generati nel momento in cui si pensava stretta in un legame eterno. Storie vere appunto, raccolte per il bisogno di sospendere le vicende e provare a guardarle con lo sguardo che va oltre il consiglio legale, per cogliere i nessi dei legami quando, purtroppo, non ci sono più.

Bisogna ripensare i modi e le forme attraverso le quali il “diritto di famiglia” si osserva e si fa osservare. Entrare nelle storie, come fa Anna Laura Tocco, ci aiuta a una legge giusta che si prende cura delle persone. Tutte.

Page 3 of 4 << < 1 2 3 4 > >> 
Site Map | Printable View | © 2011 - 2017 ORDIASVENETO | Privacy e Cookie | HTML 5 | CSS | Powered by Intermedia