Quando l’amore se ne va. La coppia tra disillusioni, accordi, compromessi e separazioni 

Thursday, May 03, 2012

di Donato Torelli e Ignazio Grattagliano, ed. La Meridiana

L’esperienza della mediazione pre-matrimoniale da parte di una persona qualificata, è da intendersi come aiuto per i futuri coniugi o conviventi ad affrontare la vita a due con meno incognite e maggiore serenità: questo il messaggio degli autori Donato Torelli e Ignazio Grattagliano, che in Quando l’amore se ne va. La coppia tra disillusioni, accordi, compromessi e separazioni (edizioni la meridiana, collana premesse, pp. 112, Euro 15,00) riportano la propria esperienza sul campo, frutto dell’osservazione di molteplici casi di “coppie disfunzionali”.

Il libro nasce da un questionario somministrato a un centinaio di persone sposate o conviventi di età compresa tra i 25 e 65 anni, con l’intento di conoscere quali fossero le cinque cose che non avevano mai fatto nella loro vita e che desideravano fare.

Quando l’amore se ne vaè un ritratto di «storie d’amore degradate per l’entropia», per la «fatica di stare insieme», lanciando però una proposta volta all’intervento di mediazione, che sia “ricostruttivo” dei legami precari, di cui gli autori descrivono le diverse tipologie.

Storie di matrimoni non riusciti, ma anche di bambini-vittime di coppie nemiche, di indifferenza affettiva da parte di genitori mossi più dall’intolleranza reciproca che dai bisogni dei figli. Donato Torelli e Ignazio Grattagliano spiegano come questa guerra tra genitori delle volte non risparmi neanche l’arma dei figli, e come però sia possibile, con l’aiuto di personale qualificato, porre una mediazione su tensioni, conflitti e malesseri quotidiani, ammettendo allo stesso tempo anche i lati positivi e addirittura felici della vita a due.

Site Map | Printable View | © 2011 - 2017 ORDIASVENETO | Privacy e Cookie | HTML 5 | CSS | Powered by Intermedia